Forti con i deboli

119 commenti al post

A Imperia stanno aprendo un sacco di “Compraoro” e stando a quanto leggo su La Stampa di oggi, molti anziani si vendono i gioielli per pagarsi l’affitto.
Nel caso non si fosse capito ancora bene i poveri stanno aumentando. Fino a un anno/due fa si parlava di molte persone che non riuscivano ad arivare alla quarta settimana, poi alla terza. Infine, saltandone direttamente due, in molti non arrivano neppure all’inizio del mese.
I dati della Caritas sono sconcertanti: la fila di chi va a chiedere un pasto caldo giornaliero si allunga sempre di più.
In questo panorama disarmante, succede che a poche centinaia di metri dal porto turistico più bello del mondo, ci siano accampati, sotto il ponte dell’Impero, una diecina di clochard. Lo spettacolo non è bello a vedersi e addirittura stare accampati là può essere pericoloso perché “se arriva una piena?” inoltre “si ubriacano con vini della peggiore qualità per vincere il freddo“.
Ma che i fascisti si vantino di aver fatto sgomberare il campo m’infastidisce alquanto.
Dovremmo piuttosto chiederci qualche perché. E dovremmo sapere se, una volta fatti andare via di là, andranno a “occupare” qualche altro posto oppure se qualcuno dell’Amministrazione ha in mente di trovare una sistemazione un tantino più decorosa: un prefabbricato in legno, posto in un angolo nascosto alla vista di chi potrebbe scandalizzarsi, forse non sarebbe una gran spesa.
E ai fasci di cui sopra auguro di non trovarsi mai in quelle condizioni perché invece di arrivare una ruspa, potrebbe arrivare sul serio una piena.

Scritto da Angelo Amoretti

13 gennaio, 2012 alle 18:09