Archivio per tag ‘SEL Imperia’

Carla Nattero (SEL): perché mi candido

5 commenti al post

Gran parte dell’impegno della mia vita è stato dedicato alla politica e alla scuola perché sono un’insegnante. Ho seguito passo passo la storia di quella parte della sinistra italiana che non si è mai fatta incantare dalle sirene del liberismo(Renzi compreso). Ripensandoci tra l’impegno della giovinezza e l’attuale c’è un punto in comune: sono sempre stata dalla parte della sinistra senza aggettivi, quella che non abdica ai suoi valori, che pensa che non ci sia progresso senza affermare i diritti degli uomini e delle donne, nella sfera personale e nel lavoro.
La mia esperienza politica ha avuto come punto forte di riferimento la provincia di Imperia con frequenti puntate genovesi. Adesso vorrei provare a proiettare la mia conoscenza della Liguria, dei suoi bisogni ed anche la mia competenza amministrativa, visto che ho fatto per molti anni il consigliere comunale, in una dimensione nazionale. I temi che affronterei sono quelli che mi stanno a cuore da sempre e adesso sono particolarmente sotto attacco delle politiche neoliberiste europee. Difesa della centralità della scuola pubblica; politiche della crescita e del lavoro fondate sul rispetto dell’ambiente, sull’ allargamento dei diritti di precari e lavoratori; rifiuto del far west sociale e ambientale propugnato da Monti; un nuovo modello di società che abbia come lievito il protagonismo delle donne.
La mia elezione sarebbe anche un segnale della rottura del sistema di potere scajolano. La provincia di Imperia contribuirebbe, per la prima volta dopo tanto tempo, a eleggere una donna di sinistra che ha sempre contrastato il potere dell’ex-ministro berlusconiano. L’ultima grande battaglia che ho fatto, insieme a tutta l’opposizione, è stata quella contro la megatruffa architettata intorno al porto turistico di Imperia.

Carla Nattero

Scritto da Angelo Amoretti

26 dicembre, 2012 alle 14:52

Pubblicato in Politica

Tag: ,

Conferenza stampa di Sinistra Ecologia Libertà

7 commenti al post

Questa mattina i rappresentanti di Sinistra Ecologia Libertà, Carla Nattero, Lucio Sardi e Dario Dal Mut, hanno tenuto una conferenza stampa per illustrare, in linea di massima, il programma del loro partito a livello locale e per dare la sveglia al PD al quale sono state date ben due opportunità: dire con chi intende allearsi o fare un tavolo di discussione con tutte le forze politiche che sono state all’opposizione negli ultimi tredici anni e, eventualmente, scegliere un candidato sindaco condiviso.
L’ideale, come aveva già espresso Carla Nattero in svariate occasioni, sarebbe quello di presentare una coalizione come quella che c’era prima della caduta di Strescino e non ci sono veti sul nome di Giuseppe Zagarella (PD), dal momento che sul porto l’opposizione era stata fatta bene. Però, allo stato attuale, ci vuole un accordo su un nuovo programma, che potete leggere qui.
Purtroppo, si è detto, dopo la caduta di Strescino, le forze che erano all’opposizione hanno perso i contatti e ognuna ha intrapreso la propria strada, mentre l’ideale sarebbe stato restare uniti e già il giorno dopo lavorare per le future elezioni.
Adesso toccherebbe al PD dire qualcosa, ma si teme che le discussioni interne al maggior partito che era all’opposizione durante le scorse amministrazioni, facciano perdere tempo prezioso e che, forse, a qualcuno convenga così.
Non aggiungo altro perché francamente la situazione in casa PD è talmente ingarbugliata che a volte si rischia di perdere la passione.

Scritto da Angelo Amoretti

10 dicembre, 2012 alle 21:27

Liberiamoci dalla precarieta’!

50 commenti al post

Ricevo e pubblico:

Martedì 31 alle ore 18 in Piazza dell’Olmo a Imperia Oneglia si svolgerà l’iniziativa organizzata dal circolo imperiese di SEL “Liberiamoci dalla precarietà! Idee & musica in piazza”.
Verrà presentata la proposta di legge di iniziativa popolare per istituire nel nostro Paese il reddito minimo garantito, promossa in queste settimane a livello nazionale da un comitato promotore composto da molte soggettività politiche e sociali, tra cui Sinistra Ecologia Libertà. A illustrare la proposta saranno Marco Furfaro (responsabile naz. SEL movimenti e politiche giovanili) e Mauro Servalli (coordinatore circolo SEL Imperia).
Il reddito minimo garantito ha lo scopo di contrastare il rischio marginalità, garantire la dignità della persona e favorire la cittadinanza attraverso un sostegno economico. Beneficiari del reddito minimo garantito sono tutti gli individui (inoccupati, disoccupati, precariamente occupati) che non superino i 7200 euro annui. Devono essere residenti sul territorio nazionale da almeno 24 mesi; devono essere iscritti presso le liste di collocamento dei Centri per l’impiego. L’ammontare individuale del beneficio del reddito minimo garantito è di 7200 euro annui, pari a 600 euro mensili; tale misura deve essere rivalutata in base al numero dei componenti del nucleo familiare.
A seguire aperitivo lungo con il concerto degli SLAPPIN TRIO, trio jazz/rock composto dai giovani Marco Rovida, Tommaso Motteran e Lorenzo Viale.

Circolo Sinistra Ecologia Libertà Imperia

Scritto da Angelo Amoretti

30 luglio, 2012 alle 15:19